top of page

La relazione descrive lo stato dell’arte sulla conoscenza dei post-biotici quali sostanze inanimate in grado di influire sull’ecosistema intestinale degli animali domestici.

Se infatti, in zootecnia la conoscenza dei post-biotici è abbastanza diffusa, non possiamo affermare altrettanto per quanto attiene alla clinica dei mammiferi da compagnia.

La carenza di lavori clinici e scientifici limita ancora oggi l’evidenza dei vantaggi derivanti dal loro impiego nell’alimentazione. Tuttavia, nella relazione vengono riportate alcune esperienze di ricercatori che possono destare nel partecipante l’interesse ad allargare le conoscenze ed impiegare al meglio questi nutrienti nell’attività quotidiana.

Si ringrazia QVET per aver contribuito in maniera non condizionante alla realizzazione dell'evento.

bottom of page